Search
× Search

Notizie dalla Liguria

Liguria, in molti rinunciano alle cure a causa di liste d’attesa snervanti e ticket

Il Rapporto 2015 sul Federalismo in Sanità disegna un quadro italiano e regionale con molte ombre

E’ un quadro con poche luci e molte ombre quello disegnato dal Rapporto 2015 dell’Osservatorio Civico sul Federalismo in Sanità, prodotto dal Tribunale per i Diritti del Malato-Cittadinanzattiva e presentato in questi giorni alla stampa. Rapporto in cui si sottolinea che oltre 4 milioni di italiani rinunciano, per colpa di ticket e liste d’attesa, a curarsi come dovrebbero: rinuncia dettata da motivi economici e difficoltà d’accesso alle prestazioni;  una tendenza acuita drammaticamente nel Sud del Paese. 


Pubblico e privato, un modello condiviso per la sanità ligure

"Pubblico e privato, un modello condiviso per la sanità ligure" è il titolo dell'incontro in programma, domani - martedì 15 dicembre 2015, alle ore 16.30 - nella Sala del Consiglio di Confindustria Genova (Via San Vincenzo, 2). L'incontro, promosso da Confindustria Genova Sezione Sanità e AIOP Liguria, vede l'introduzione a cura di Elisabetta Grillo, Presidente della Sezione Sanità di Confindustria Genova, l'intervento di Valeria Rappini, docente di SDA Bocconi e Coordinatore OCPS, e a seguire la tavola rotonda, moderata dal giornalista Mario Paternostro di Primocanale, a cui prenderanno parte Ettore Sansavini, Presidente AIOP Liguria, Sonia Viale, Assessore alla Sanità della Regione Liguria, Pier Claudio Brasesco, Presidente Cooperativa Medicoop Genova, Massimo Zoni Berisso, Presidente ANMCO Liguria, Lucio Zannini, Coordinatore Cardio-Toraco-Addominale dell'Istituto Gaslini. I membri del Consiglio della Sezione Sanità di Confindustria Genova sono invitati a partecipare con interventi dalla platea. Per informazioni, 010.8338468.


RSS
123456789

Notizie Aiop Nazionale

Ridurre le liste d’attesa

La componente di diritto privato del SSN disponibile e pronta ad aumentare i ricoveri fino al 60% e le prestazioni ambulatoriali fino al 90%

Le strutture della componente di diritto privato del Servizio Sanitario Nazionale sarebbero in grado, da subito, di incrementare i ricoveri da un minimo del 40 a un massimo del 60 e le prestazioni di carattere ambulatoriale da un minino del 45 a un massimo del 90 rispetto agli attuali livelli di erogazione. La variabilità delle percentuali di incremento dipende, ovviamente, dalla situazione delle singole regioni ma, in generale, su tutto il territorio nazionale, questa disponibilità potrebbe contribuire a una notevole riduzione delle liste d’attesa.


È il momento di progettare la sanità del futuro

Un’esperienza dalla quale trarre insegnamenti, che devono essere utili a tutti.
Dobbiamo guardare con questo atteggiamento alla fase più critica dell’emergenza Covid-19 : una sfida inedita e drammatica, che ha messo a dura prova il nostro SSN. Per quanto attiene la componente di diritto privato del SSN, l’insegnamento appreso non è altro che la conferma di quanto già sapevamo e che è sancito dal nostro ordinamento: il Sistema Sanitario Nazionale è uno solo, composto da due diverse anime. L’unità del SSN è la premessa imprescindibile sulla quale costruire il futuro della nostra sanità.



RSS
124678910Last

Rassegna Stampa Regionale

Articoli delle principali testate giornalistiche nazionali e della stampa locale relativi a sanità, ricerca scientifica e medicina, con una maggior attenzione alla realtà ligure. Il servizio integrale è riservato agli associati Aiop Liguria.

 

Rassegna Stampa Nazionale

RassAiop3HP

La rassegna stampa 
della sanità privata

Servizio riservato agli associati Aiop

Link Istituzionali

Copyright 2021 by Aconet
Back To Top